Presentazione percorso Coppa Friuli

Presentazione percorso Coppa Friuli

Benvenuti a Premariacco!
Il percorso di gara misura circa 8.7 km, e si svolge in gran parte su asfalto, mentre su due tratti si snoda su terreno sterrato e sentieri e in minima parte in ghiaione. Non è completamente pianeggiante e presenta alcuni strappi impegnativi e dei tratti tecnici.

Passeremo in rassegna alcuni luoghi simbolo di questo paese, a cominciare dalla zona partenza/arrivo, questo splendido viale recentemente rimesso a nuovo, dove abbiamo la Chiesa Parrocchiale di S. Silvestro Papa con l’imponente campanile, edificati nella prima metà del 1900, la Canonica con l’annesso Oratorio, il monumento ai caduti di tutte le guerre.
Dopo aver attraversato la piazza principale del paese, ci dirigeremo verso il fiume Natisone che attraverseremo una prima volta per andare verso l’abitato di Firmano con le sue viuzze e l’incantevole scorcio della settecentesca chiesetta di San Giovanni Battista. Su un sentiero scenderemo al Fiume nei pressi del Ponte Romano: la forra del Natisone in questo tratto è particolarmente spettacolare. Il Ponte Romano, distrutto e ricostruito più volte, esisteva per l’appunto già in epoca Romana (intorno al 1° secolo A.C.) e qui la storia si mescola con la leggenda: secondo l’ipotesi più accreditata sull’origine di Premariacco, il toponimo deriva dal Latino “Praedium Mari”, ovvero “Podère di Mario” ove Mario era un legionario di una guarnigione Romana posta a guardia del ponte, primo assegnatario di un terreno non lontano dal ponte stesso. A quei tempi questo era uno snodo strategico per l’accesso a Forum Iulii – Cividale.
Dopo aver attraversato il Ponte Romano rientreremo in paese attraverso via del Mulino, che ad un certo punto è incastonata tra due vecchi muraglioni in sasso
Nell’ultima parte della gara giungeremo presso l’abitato di San Mauro, dove, secondo la tradizione, nacque San Paolino d’Aquileia, patriarca nell’VIII secolo e chiamato alla corte dell’Imperatore Carlo Magno dove si prodigò come insegnante, ponendo le basi per un primo sistema scolastico.
Nel corso dell’ultimo chilometro troviamo un antico edificio ove intorno al 1350 ha visto i natali Fiore Dei Liberi, maestro d’armi che ha scritto il più antico trattato di Scherma conosciuto e viene considerato come il precursore di questa disciplina. Nella Scherma, infatti, la specialità del Fioretto deriva proprio dal suo nome e non a caso lo stemma di Premariacco è proprio un Fioretto su sfondo azzurro.
Poco prima dell’arrivo, passeremo davanti all’antica Chiesa di San Silvestro con annessa la Casa della Confraternita dei Battuti, complesso del 1400. All’interno della Chiesa si può ammirare il ciclo degli affreschi di Gian Maria Thanner, un’artista che nei primi del 1500 fu attivo in molte zone del Friuli.
Buona corsa a tutti.

PROGRAMMA

Ritrovo lungo il viale antistante la Chiesa
Iscrizioni ore 8.00-9.15
Partenza ore 9.30
Premiazioni ore 11.30 circa

Distanza totale: 8786 m
Altitudine massima: 118 m
Altitudine minima: 94 m
Totale salita: 141 m
Totale discesa: -141 m
Scarica
Volantino Gara di Premariacco CoppaFriuli 2017

Rispondi